Giulio II

Al secolo Giuliano Della Rovere, nacque il 5 dicembre del 1443 ad Albisola (anticamente chiamata Abizal), un piccolo borgo in provincia di Savona, sin da piccolo entrò subito nel convento dell’ordine dei francescani convenutali.

Divenuto Cardinale di San Pietro ai Vincoli nel 1471, ottenne l’arvivescovato di Avignone, per volere dello zio Sisto IV, ebbe da subito incarichi importanti anche in Italia, ricoprendo in tutto otto diversi vescovati: Carpretras, Ostia, Albano, Vologna. Alessandro VI, che era della famiglia dei Borgia in contrasto con i Della Rovere, lo perseguitò fino alla morte, Giuliano cospirò conro di lui con Carlo VIII di Francia ed il Savonarola.

Il pontificato di Pio III durò solo pochi giorni e nel 1505 entra in conclave, uscendo papa all’età di 60 anni.

Giulio II, uomo di grande temperamento, fu conosciuto anche con il soprannome di “Papa Guerriero”, il suo pontificato si caratterizzò per una politica aggressiva, tesa al recupero del prestigio della chiesta, intraprese da subito una campagna di riconquista dei territori della Chiesa.

Uomo di grande fede ma allo stesso tempo guidato da una indole da Principe più che da papa, ebbe un rapporto travagliato con Michelangelo il cui carattere non era altrettanto docile, alternando momenti di profonda amicizia ad altri di grande tensione.

Durante il pontificato fece coniare un’unica valuta in argento, i giuli, successivamente chiamati paoli. Una delle più importanti campagne militari fu quella contro Bologna, città papale quasi indipendente sotto i Betivoglio, alla guida di 2 mila soldati, conquistò la città nel 1506.

L’altro grande nemico era Venezia, aderì alla Lega di Cambrai, già costituita da Francia, Germania e Spagna, la Sernessima fu sconfitta ad Agnadello nel 1509. Le capacità diplomatiche di Giulio II vennero messe alla prova nella campagna contro la dominazione francese in Italia, contro i quali promosse una Lega Santa nel 1511 con Venezia e Spagna, per tutta risposta, Luigi XII con l’aiuto dei cardinali francesi capeggiati dal Sanseverino e Carvajal indisse nell’estate del 1511 un concilio con l’obiettivo di promuovere uno scisma dalla chiesa di Roma e destituire Giulio II.

Quest’ultimo rispose con la scomunica dei cardinali che aderirono al piano del sovrano francese e convocò un Concilio Generale nella primavera del 1512. Le sollevazioni di importanti città del nord Italia tra le quali Milano e Genova cambiarono lo scenario militare, costringendo l’esercito francese a ritirarsi.

Foto: www.papalepapale.com

Hotel Consigliati

Piccolo Imperiale

Piccolo ImperialeSituato nel quartiere Prati di Roma, accanto a Castel Sant'Angelo, il Piccolo Imperiale offre sistemazioni climatizzate, tutte arredate sontuosamente [...]

Lt Rooms

Lt RoomsSituato in uno dei quartieri residenziali più eleganti di Roma, a sole 2 fermate di metropolitana dai Musei Vaticani, l'Lt Rooms offre camere con bag [...]

Scott House

Scott HouseOspitata al 4° e 5° piano di un edificio del XIX secolo, la Scott House è ubicata nel centro di Roma, vicino alla stazione ferroviaria e della metr [...]

Ad Hoc Domus

Ad Hoc DomusOspitata in un edificio storico nel centro di Roma, l'Ad Hoc Domus offre la connessione WiFi gratuita nell'intera struttura, un cortile interno, un dr [...]

Relais Piazza Del Popolo

Relais Piazza Del PopoloSituato al 3° piano di un edificio storico, il bed & breakfast Relais vanta viste su Porta Flaminia, l'entrata per Piazza del Popolo, e camere con el [...]

Seven Kings Relais

Seven Kings RelaisIl Seven Kings, dotato di camere moderne con connessione Wi-Fi gratuita, si trova a 5 minuti di cammino dalla fermata della metropolitana Repubblica e [...]

La Piccola Maison

La Piccola MaisonLa Piccola Maison sorge in una delle zone più eleganti di Roma, la famosa Via Veneto, ed è ospitata in un edificio storico del XIX secolo, con camer [...]


[viator_tours id=511 num=5 title=’Tour biglietti ed escursioni a Roma’]

Scopri cosa fare a Roma